Follow

#Recensione: +donna + uomo di Franco Bolelli e Manuela Mantegazza

sabato, aprile 22, 2017

Ciao lettori,
bentornati ad un nuovo post, oggi vi parlerò di un libro pubblicato da Tlon edizioni che parla del ruolo dell'uomo e della donna e di come questo sia cambiato.


Image and video hosting by TinyPicQuesto manifesto mette a fuoco la relazione tra i fondamentali archetipi del maschile e del femminile perché si torni ad esplorare le sfumature e le opzioni sessuali senza rinunciare alle differenze biologiche tra i sessi.Vuole mostrare che la loro differenza sostanziale deve essere valorizzata e non attenuata, perché solo mantenendo questa feconda polarità sarà possibile costruire una relazione più ricca, completa ed evoluta.La sfida che gli autori lanciano è tanto antropologica quanto quotidiana: i grandi sentimenti e le grandi passioni dell’uomo costituiscono la sua impresa vitale, in un insieme che abbraccia biologia, natura, carattere e modelli di comportamento.


                                                                                                                                     RECENSIONE
Quando ho cercato una definizione a questo libro non sono riuscita a trovarla perchè non si può etichettare con un genere ma e molto di più, un flusso di pensieri ed emozioni continuo, un manifesto vitale come dice il sottotitolo che parla di tutti noi: uomini e donne, delle nostre differenze biologiche e caratteriali, di questi due mondi antichi che si incontrano e scontrano mescolandosi, amandosi, prendendo il meglio dell'altro per diventare una squadra vincente.
Vi riporto una frase del primo capitolo:
"Crediamo ad un femminile e a un maschile più ricchi,
completi, più vitali.
Crediamo che per valorizzare il femminile e maschile bisogna
liberarli di tutti gli stereotipi, i ruoli, le norme, i dover essere, i 
condizionamenti e le aspettative sociali.
Crediamo ad un femminile e maschile così centrati intorno alla 
propria essenza da essere poi liberi di abbracciare 
tutte le sfumature possibili, le infinite opzioni personali,
le miriadi di combinazioni fra bios ed eros."
E' tutta in questa frase l'essenza del libro, un inno alla diversità come punto di forza che unisce, completa senza oscurare nessuno, si migliora grazie al confronto tra realtà opposte, tra persone che non si capiscono che parlano lingua diverse e cercano di coesistere allargando le prospettive, si moltiplicano invece di annullarsi.
Vengono trattati numerosi temi come: la maternità vista come vita invece che di status, l'aggressività nei confronti delle donne ad opera di alcuni uomini che non accettano un rifiuto e il sesso come unione non solo fisica ma anche mentale.
Ho trovato questo flusso di pensieri molto profondo che mi ha portato a riflettere su un sacco di cose, ponendo molte situazioni su una prospettiva differente da quella che guardiamo di solito e ha provato a valorizzare sia il maschile che il femminile mettendo in luce le caratteristiche e i modi in cui si legano tra loro. 
Infine devo parlarvi dell'edizione che ha un formato particolare perchè è grande la metà di un normale tascabile e conta circa cento pagine, un piccolo gioiello da leggere e conservare come, appunto, un inno alla vita.
Assegno al libro 4 gatti su 5. 



Questo è tutto per oggi,
fatemi sapere cosa ne pensate.
Noi ci leggiamo al prossimo post.

You Might Also Like

0 commenti

Sei passata/o dal mio angolino, fammelo sapere lasciando un commento.

Ultimi commenti

2017 Reading Challenge

Eika has read 11 books toward her goal of 100 books.
hide