Follow

Recensioni: the program, the treatment e the recovery di Suzanne Young [no spoiler]

martedì, gennaio 17, 2017

Hi readers,
bentornati ad un nuovo post, oggi sono qui per parlavi di una serie che mi ha fatto passare dei bei momenti in sua compagnia, è passato un sacco da quando ho scritto una recensione forse perchè non ero ispirata o non ero del tutto convinta dei libri che ho letto ma nessun problema credo che farò un post con tutte le letture che non vi ho mai recensito.
In ogni caso non farò spoiler così potete farvi un idea del mio parere anche se non avete letto tutta la storia.

Image and video hosting by TinyPicSloane sa perfettamente che nessuno deve vederla piangere. La minima debolezza, o il più piccolo scatto di nervi, potrebbero costarle la vita. In un attimo si ritroverebbe internata nel Programma, la cura ideata dal governo per prevenire l’epidemia di suicidi che sta dilagando fra gli adolescenti di tutto il mondo. E una volta dentro, Sloane dovrebbe dire addio ai propri ricordi… Perché è questo che fa il Programma: ti guarisce dalla depressione, resettandoti la memoria. Annullandoti. Così, Sloane ha imparato a seppellire dentro di sé tutte le emozioni. Non vuole farsi notare, non ora che suo fratello è morto e lei è considerata un soggetto a rischio. L’unica persona che la conosce davvero è James, il ragazzo che ama più di se stessa. È stato lui ad aiutarla nei momenti difficili, lui a farle credere che ci fosse ancora speranza. Ma, quando anche James si ammala, Sloane capisce di non poter più sfuggire al Programma. E si prepara a lottare. Per difendere i propri ricordi, a qualunque costo.



                                                                                                                   RECENSIONE
Siamo in una società in cui essere un adolescente può essere pericoloso perchè è in corso un epidemia di suicidi e il Governo ha creato un Programma per curare le emozioni negative che la scatenano: depressione, tristezza, malinconia ma non tutti sanno che in realtà rimuovono i ricordi che hanno provocato i sentimenti negativi rendendo tutti persone senza passato. E' il caso di Sloane e James una coppia che ha affrontato insieme un evento spiacevole e adesso sono sotto osservazione perchè potrebbero mettere fine alla propria vita, provano a fingere che vada tutto bene, che non si sentano sotto pressione ma qualcuno chiamerà il Programma e li farà internare.
E' un libro su cui ho riflettuto per giorni, avevo tanti pensieri in testa e non riuscivo a tirare fuori quello che mi ha lasciato quindi cercherò di dirvi sia quello che mi è piaciuto che ciò che mi ha deluso. 
MI E' PIACIUTO: - uno stile scorrevole, lineare, pensato per i giovani.
- apre una finestra sulla crudeltà delle persone, sono convinte di fare la cosa giusta che sia un male necessario cancellare i ricordi brutti ma sono proprio quelli a qualificarci come persone, senza il dolore siamo soltanto delle copie di noi stessi.
- una storia d'amore fuori dagli schemi che non è immune dai dubbi ma cambia diventando qualcos'altro rispetto a com'è partito.
NON MI E' PIACIUTO: - l'assenza di descrizione degli ambienti e del mondo in se, sappiamo poco di ciò che c'è intorno forse per dare più importanza ad altri aspetti.
- la fine di the programm l'ho vista un pò forzata, mi sembrava che delle cose le facesse accadere di proposito l'autrice per spingere la storia in una direzione.
- il finale di the treatment l'ho trovata troppo veloce, semplice, di poca importanza mi è venuto da dire: perchè non lo hanno fatto prima?
- un triangolo amoroso che non lo è fino in fondo sembra quasi sia stato messo più perchè è uno young adult che non per uno scopo.
Una piccola parentesi devo farla sui personaggi mi sento di dire che Sloane mi è piaciuta come voce narrante della storia ma non rientrerà tra le mie preferite, ho adorato James che è un ragazzo coraggioso, sempre disponibile, forte e infine c'è Realm che ho odiato dall'inizio perchè ha una duplice personalità, è essenzialmente un bugiardo mentendo a se stesso e agli altri, non si capisce la sua vera identità.
Nel complesso è una serie che mi è piaciuta, mi ha fatto riflettere su svariati argomenti, sono stata con il fiato sospeso di fronte alla crudeltà di quei dottori e alla possibilità che mi venissero cancellati i ricordi e ho gioito quando la storia d'amore si è evoluta nel modo più impensabile
Il voto che singolarmente attribuisco ai libri sono:
The programm: 
The treatment:  
The recovery: 
mentre il voto complessivo della serie è di 4 gattini su 5.


Questo è tutto per oggi,
sono curiosa di sapere cosa ne pensate.
Noi ci leggiamo al prossimo post.

You Might Also Like

6 commenti

  1. ciao Eika, questa è un'altra serie che ho una voglia matta di leggere ma dovendo smaltire qualche pila ho messo da parte per tempi migliori! Sembra cmq interessante e magari la anticipo che dici? XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti senti nel momento giusto per un libro particolare ti consiglierei di dargli un occasione leggendo i primi capitoli, da quelli capisci già l'aria che si respira :))

      Elimina
  2. Uhm, questa serie non mi hai ispirato particolarmente :|

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace perchè secondo me è interessante!! :(

      Elimina
  3. Io spero di leggere presto questa serie, deve essere proprio bella *w*
    Comunque ho invitato il tuo blog ad un linky party, spero tanto ti faccia piacere! https://angeltany.blogspot.it/2017/01/siete-tutti-invitati-al-mio-party.html

    RispondiElimina

Sei passata/o dal mio angolino, fammelo sapere lasciando un commento.

Ultimi commenti

2017 Reading Challenge

Eika has read 11 books toward her goal of 100 books.
hide