Follow

Recensione: la corporazione dei maghi di Trudi Canavan

martedì, maggio 10, 2016

Buongiorno lettori e 
bentornati nella mia biblioteca, mi scuso per questa assenza di due settimane ma non ero ispirata nello scrivere recensioni o pubblicare qualche post particolare quindi ho preferito distrarmi e fare altro. 
Oggi vi lascio la recensione di un libro che è un fantasy classico e che secondo me dovreste tenere in considerazione.


A Imardin è il giorno dell'Epurazione, l'appuntamento annuale durante il quale, su ordine del re, la Corporazione dei maghi scaccia dalla città vagabondi, mendicanti e tutti coloro che sono sospettati di procurarsi da vivere in modo criminoso. E, come ogni anno, gli abitanti dei quartieri poveri si radunano nella piazza del Nord, per protestare contro l'iniquo provvedimento, urlando la propria rabbia all'indirizzo del sovrano e lanciando sassi contro i maghi, i quali, però, essendo protetti da una barriera magica, ignorano altezzosamente quella rivolta. Tutto sembra svolgersi secondo un triste ma collaudato copione; poi, d'un tratto, una pietra manda in frantumi la protezione e ferisce un mago. Tra l'esultanza della folla e lo sgomento dei maghi, viene subito individuata la responsabile dell'incredibile gesto: è Sonea, una giovane orfana, che subito dopo fugge via, spaventata. Ma la Corporazione dei maghi non può permettere che qualcuno dotato di un simile potere sfugga al loro controllo e mette a soqquadro i bassifondi in cerca della ragazzina, per convincerla a unirsi a loro e a sottoporsi al necessario addestramento, in modo che impari a controllare la magia e non sia più un pericolo per se stessa e per chi le sta intorno. Tuttavia, all'interno della Corporazione, c'è anche chi trama per sfruttare Sonea e raggiungere così i suoi scopi malvagi...


Questo libro parla di un ragazzina di 16 anni Sonea cresciuta in un quartiere povero fatto di difficoltà e paura dove una società segreta i Ladri comandano una serie di attività illegali, di contro abbiamo le zone dei ricchi di cui ne fanno parte anche i Maghi persone che hanno il dono della magia e rappresentano il gradino massimo della scala sociale. Loro vivono in una corporazione dove addestrano gli allievi alle varie discipline: la medicina, l'arte del combattimento e le pozioni, la magia è un dono di nascita molto pericolo se non si è allenati a controllarla. Un giorno ad un evento annuale nella piazza i maghi stanno tenendo in piedi una barriera per evitare che i cittadini intralcino le operazioni lanciando oggetti e creando scompiglio, tra questi c'è anche la nostra Sonea che scaglierà con forza una pietra che romperà la barriera magica arrivando in testa ad un mago. Da qui inizia la sua storia dove si troverà a scappare per non essere trovata dalla corporazione finchè non capirà che l'unico modo per non essere un pericolo per gli altri è di imparare a controllare il suo potere.
Abbiamo quindi una prima parte in cui assisteremo alla fuga della protagonista e ai suoi tentativi di nascondersi e una seconda parte dove conosceremo qualcosa in più sui maghi e il loro quartiere, ho trovato questo fantasy molto introduttivo a ciò che secondo me sarà la vera storia infatti solo alla fine abbiamo la svolta che mi ha convinto ha continuare la serie, è  iniziato lentamente nonostante lo stile scorrevole perchè per le prime 200 pagine non è successo niente di nuovo poi la storia ha iniziato a prendere una piega interessante facendoci scoprire chi sono questi maghi,  da chi sono comandati e i loro usi. Ci sono tanti personaggi tra cui Lord Rothern un insegnante di pozioni buono e affidabile, Cerin un amico di Sonea che la guiderà verso la fuga e Lord Fergun un mago con un lato oscuro insomma sono tutti diversi ognuno con una proprio caratteristica che verrà espressa lungo tutto il libro.
Mi è piaciuto abbastanza nonostante la prima parte, ho adorato le ambientazioni dalla corporazione ai bassifondi molto suggestive e ben descritte con tanto di mappa all'inizio del romanzo, credo che l'intento dell'autrice è di farci entrare in questo mondo fatto di magia cercando di osservare ogni più piccolo dettaglio non bombardandoci di troppe informazioni per non perdere la bellezza di scoprire cosa accadrà.
Il mio voto è di 3 gattini su 5
Un buon inizio per una trilogia a tema magia.

Questo è tutto per oggi,
ci leggiamo al prossimo post.

You Might Also Like

1 commenti

Sei passata/o dal mio angolino, fammelo sapere lasciando un commento.

Ultimi commenti

2017 Reading Challenge

Eika has read 11 books toward her goal of 100 books.
hide