Follow

Recensione: Shatter me di Tahereh Mafi #1

sabato, marzo 26, 2016

Buon sabato lettori e 
bentornati nella mia biblioteca, spero possiate rilassarvi e dedicarvi alle cose che più amante, io sarò in fiera e ne approfitterò per girare fra le varie bancarella alla ricerca di qualche occasione.
Oggi vi lascio la recensione di un libro che ha fatto molto discutere.


264 giorni segregata in una cella, senza contatti con il mondo. Juliette non può parlare con nessuno, e nessuno deve avvicinarla, perché ha un potere terribile: se tocca una persona la uccide. Agli occhi dell'organizzazione che l'ha rapita il suo potere è un'arma stupefacente, per lei è una maledizione. Un giorno però nella cella viene spinto Adam. Juliette non vuole fargli del male, e così lo tiene a distanza. Ma Adam non sa del suo potere, e mentre lei dorme in preda agli incubi la prende tra le braccia per confortarla. Da quel momento tutto cambia, perché Adam, immune al tocco di Juliette, è l'unico che può accettarla così com'è. Insieme progettano la fuga, alla ricerca di un mondo che non la consideri più né un'arma né un mostro, ma una persona speciale, che con il suo potere può fare la differenza.


Questo libro l'ho letto in lingua francese, spinta dalla trama e dalla cover veramente fantastica, partiamo dal fatto che Juliette è una ragazza molto particolare perchè ha il potere di far morire chiunque la tocchi e viene rinchiusa in una specie di carcere di massima sicurezza. Vive ai margini della società e fin da piccola veniva evitata proprio a causa del suo dono, durante la permanenza nella cella le verrà associato un compagno, Adam, un ragazzo che sembra non sapere di cosa è capace. Un giorno finiranno tutti e due da Warner il capo della Restaurazione un movimento politico che ha promesso di riportare il loro mondo allo splendore di un tempo, qui la ragazza scoprirà che la vogliono sfruttare per realizzare il loro progetto ma soprattutto che Adam è al servizio di Warner.
Inizia così la storia, la ragazza si sente un mostro, qualcuno che non merita amore e affetto e lo si percepisce dai pensieri barrati  con cui l'autrice riempie il libro, pensieri tristi carichi di disperazione, spesso nella cella ha ripensato ai suoi genitori, a come tutto è cambiato dal fatidico giorno e a come le piacerebbe vedere di nuovo il mondo fuori. 
Il ragazzo sembra invece essere l'unico ha poterla toccare, non sappiamo per quale motivo né perchè proprio lui può farlo, notiamo soltanto che Juliette scopre di nuovo cosa si prova ad avere un contatto umano con qualcuno, inizierà a sentirsi più umana.
L'autrice ha uno stile particolare perchè scrive a metafore e utilizza il barrato, soprattutto all'inizio per dare la giusta attenzione al cambiamento tra i pensieri della protagonista quando tutto ha inizio fino al momento in cui comprende che il suo può essere un dono invece che una condanna, a me è piaciuto tantissimo questo modo e mi sono meravigliata del fatto che , anche in una altra lingua, si percepisce questo flusso di emozioni.
Non posso dire che è un libro perfetto perchè del mondo non sappiamo praticamente nulla, per essere un distopico questo è un grosso difetto, abbiamo delle informazioni sul passato di Juliette ma sappiamo poco di Adam e Warner, tutto ruota intorno a loro tre alcuni comportamenti sono molto discutibili ma nonostante questo a me ha convinto per via della storia originale e delle emozioni che mi sono arrivate.
Assegno 4 gattini su 5 a questo romanzo.

Spero che la recensione vi sia piaciuta,
ci leggiamo al prossimo post.

You Might Also Like

5 commenti

  1. Anche a me era piaciuto molto questo libro e concordo con te anche sul fatto che mancano delle nozioni base. Purtroppo io non ho letto il seguito perchè lo avevo iniziato in italiano e hanno bloccato la pubblicazione della serie, non appena avrò l'occasione recupererò la serie in originale così da verificare se con i volumi successivi vengono colmate le lacune. A presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di non essere l'unica :)) mi hanno detto che i seguiti sono migliori del primo, vedremo :)))

      Elimina
  2. A me era piaciuto, l'ho letto un sacco di anni fa.. Adam resta uno dei pochi personaggi maschili che è riuscito davvero a conquistarmi U.U per adesso non ho ancora trovato la voglia di leggere i seguiti (in francese ovviamente), ma visto che a breve pubblicheranno una nuova edizione chissà che non decidano di portare i seguiti anche in Italia.. la speranza è l'ultima a morire, no? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo che avrebbero fatto una nuova edizione, chissà magari è la volta buona. Io credo la continuerò così mi esercito con la lingua e allo stesso tempo sono curiosa di sapere cosa succederà!! Tra Adam e Warner non saprei decidere di certo sono entrambi ben definiti.

      Elimina
  3. Ciao Stefy! L'ho letto tempo fa e mi è piaciuto molto, è qualcosa di completamente diverso dal solito e mi è dispiaciuto molto sia stata interrotta, quindi prima o poi la continuerò in lingua =)

    RispondiElimina

Sei passata/o dal mio angolino, fammelo sapere lasciando un commento.

Ultimi commenti

2017 Reading Challenge

Eika has read 11 books toward her goal of 100 books.
hide