Follow

Recensione: la nostra ultima canzone di SK Falls

domenica, dicembre 06, 2015

Buongiorno miei amati lettori e bentornati nel mio angolino,
piano piano sta arrivando anche il Natale ed io sono già li a comprare le decorazioni da mettere in giro per casa, le adoro. Inoltre si sta avvicinando il mio compleanno e questo vuol dire che sicuramente comprerò qualche libro che desidero da tantissimo tempo
Intanto oggi vi lascio una recensione.


Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Il più grande desiderio di Saylor è essere malata così che tutti le stiano accanto e si prendano cura di lei. Ha la Sindrome di Münchausen. Così, quando il suo psichiatra le consiglia di andare a fare volontariato in ospedale, la ragazza accetta con entusiasmo. Inizia a frequentare un gruppo di ragazzi della sua età malati terminali, a uscire con loro, a vederli al di fuori dell'ospedale, a far sempre più parte della loro vita, fingendosi malata. Nel gruppo c'è Drew, un ragazzo bellissimo di cui si innamora. A separarli una tremenda bugia: Saylor non è davvero malata. Ma a stringerli per sempre sarà una crudele verità: Drew sta morendo...
Questo libro parla della storia di Saylor una ragazza con dei genitori completamente assenti e che la porteranno a soffrire di una malattia: la sindrome di Munchausen cioè provare ad ammalarsi per ottenere delle attenzioni. Un giorno dopo l'ennesima seduta dallo psicologo finisce per fare la volontaria in un ospedale ma questo non fa che aumentare la sua voglia di farsi del male essendo a contatto con tutta quella conoscenza sul corpo umano e come funziona, si ritroverà a sistemare una sala in cui si tengono delle sedute per ragazzi con malattie terminali ed è allora che farà la conoscenza di Drew un giovane malato le cui gambe sono debolissime e non riescono a sostenere completamente il suo corpo, Saylor si fingerà affetta da sclerosi multipla per poter partecipare a queste riunioni e conoscere meglio le persone che fanno parte del gruppo.
Ovviamente non si potrà nascondere la verità per sempre e prima o poi tutto verrà alla luce portando delle conseguenze per la nostra protagonista.
E' stato strano all'inizio leggere di questa voglia di essere malata della protagonista, di come si senta viva soltanto facendo del male al suo corpo anche se è palese la sofferenza che si nasconde dietro questi gesti ovvero quella di una persona che sente la mancanza dei genitori e prova a modo suo a cambiare le cose.
Quando farà amicizia con questi ragazzi speciali che non hanno molto tempo per vivere, quando inizierà ad uscire con loro capirà quando siano attaccati alla vita e di come soffrano all'idea di non poter fare le cose più semplici, inizierà a crescere e troverà il suo modo di reagire.
Sembra assurdo ma saranno loro a curare lei.
Sicuramente ha posto attenzione su alcuni argomenti anche se delle volte l'ho trovato un pò superficiale, mi sarebbe piaciuto andasse più affondo nella vicenda che scavasse dentro le persone, mi ha colpito ma non emozionato come credevo.
Assegno a questo romanzo 3 gattini su 5


Un libro riflessivo ma non troppo che introduce dei temi profondi anche se non approfonditi.

Questo è tutto per oggi,
ci leggiamo al prossimo post.

You Might Also Like

2 commenti

Sei passata/o dal mio angolino, fammelo sapere lasciando un commento.

Ultimi commenti

2017 Reading Challenge

Eika has read 11 books toward her goal of 100 books.
hide