Follow

Recensione: Firebird di Claudia Gray

martedì, ottobre 06, 2015

Buongiorno lettori e benvenuti nella mia biblioteca,

oggi sono stata tutto il giorno all'università per sbrigare delle carte,  per fortuna la giornata è finita.
In questo post vi parlerò di un libro molto chiacchierato...vediamo di chi si tratta.


Image and video hosting by TinyPicMarguerite Caine è cresciuta respirando intorno a sé le teorie scientifiche più all'avanguardia. I suoi genitori, infatti, sono due famosi scienziati che sono riusciti a realizzare la macchina più stupefacente di tutti i tempi: il Firebird. Si tratta di un congegno che permette di viaggiare in dimensioni parallele, basandosi sulla teoria che esistono infiniti universi, che sono poi quelli delle possibilità. Ciò che non è stato in questo mondo si è certamente realizzato in uno degli altri. Il padre di Marguerite, però, è misteriosamente scomparso. Sembra che a ucciderlo sia stato Paul, uno degli assistenti, che è poi fuggito impunito in un'altra dimensione, portando via con sé tutti i dati relativi al Firebird. Marguerite si lancia alla ricerca del padre e grazie a Theo, uno studente di fisica che l'aiuta nell'impresa, riesce a ingaggiare una caccia all'uomo pluri-dimensionale, tra una Londra del futuro, una Russia ai tempi dello Zar e un mondo sottomarino... Le vite sono mille. Mille le possibilità. Ma il destino è uno soltanto.


Questo libro é stato scritto dalla stessa autrice della saga di Evernight.
Partiamo dal presupposto che i genitori della protagonista hanno creato un dispositivo che permette di attraversare i confini che ci dividono dalle vite parallele chiamato Firebird,  l orario e la stagione rimangono uguali ma le epoche e il carattere di ognuno di loro cambia mantenendo soltanto qualche caratteristica comune.
Un giorno il padre di Marguerite viene ucciso e viene data la colpa a Paul un giovane scienziato che ha lavorato al progetto per questo motivo lei e Theo un altro ricercatore decideranno di indossare i prototipi dell' oggetto e provare a vendicare la sua morte. Iniziano così a viaggiare nelle dimensioni cercando di riuscire a trovare Paul ma le cose non sono cosi semplici, scopriranno nuove informazioni e capiranno che qualcuno vuole sfruttare il Firebird per scopi malvaggi e le cose si capovolgeranno drasticamente spetterà alla ragazza decidere di chi fidarsi.
Questo libro mi è piaciuto molto, il punto forte non sta sicuramente nei personaggi che sono caratterizzati ma non abbastanza secondo me quanto più la storia che ha sicuramente una base logica e credibile. Marguerite é la ragazza-artista con i genitori scienziati che riesce a vedere oltre le apparenze e imparerà da ogni vita che vivrà un insegnamento oltre che qualcosa in più su se stessa, Paul é il ragazzo chiuso ed enigmatico che sembra nascondere un mondo dentro di lui mentre, Theo é quello che combina guai costantemente e che sembra trovare divertente ogni cosa.
Insomma come avete potuto capire l autrice é stata brava nel rendere qualcosa di complicato come le vite parallele in qualcosa di semplice attraverso spiegazioni scientifiche ma anche facendole vivere in prima persona ai protagonisti.
Per me si merita 4 gattini su 5 

Non vedo l'ora di leggere il seguito.

Questo è il mio pensiero, sono curiosa di sapere il vostro.

You Might Also Like

0 commenti

Sei passata/o dal mio angolino, fammelo sapere lasciando un commento.

Ultimi commenti

2017 Reading Challenge

Eika has read 11 books toward her goal of 100 books.
hide