Follow

Recensione: l'ultima volta che ti ho detto addio di Cynthia Hand

lunedì, luglio 20, 2015

Buongiorno miei cari lettori,
come state? dopo due settimane di assenza eccomi qui, sono ufficialmente il vacanza devo sistemare giusto le ultime cose in questa settimana e poi sono apposto. Mi siete mancate/i molto e non vedo l'ora di riprendere tutte le rubriche e proporvi sempre nuovi post.
Oggi vi lascio la recensione di un libro particolare.


Image and video hosting by TinyPicLexie Rigs è un genio della matematica tutto per lei è rigorosamente razionale, così quando inizia a percepire in casa segni della presenza del fratello - da poco scomparso - non riesce a confidarsi con nessuno. Di certo non lo può dire a sua madre, già convinta che Tyler sia con loro. Non può raccontarlo alle amiche nerd come lei, perché la prenderebbero per pazza. Non può lasciarselo scappare nemmeno con il suo psicanalista: non vuole certo finire imbottita di farmaci. Alla fine, lo confida alla vecchia amica e vicina di casa, Sadie, che non si scompone minimamente di fronte a quell'assurdità,e anzi la aiuta a capire che cosa potrebbe volere Tyler da lei, se davvero si trattasse di lui. Inizia così per Lexie una sorta di viaggio nelle ultime ore del fratello, e ogni tassello del mistero che circonda la sua morte trova piano piano il suo posto. Così Lexie capisce che un fantasma non deve per forza essere vero per impedirti di andare avanti. E ora è il momento di andare avanti.







Questo è un libro molto particolare con cui mi sono approcciata con cautela visto che tratta di un argomento piuttosto delicato.
La protagonista è Lexie, un genio della matematica nonché una persona molto razione e logica che un giorno si ritroverà di fronte ad un fatto che esce fuori dalla sua comprensione: il suicido di suo fratello Tyler.
La sua famiglia vive una situazione particolare perchè suo padre li ha lasciati ed è andata a vivere con un altra donna mentre sua mamma, distrutta da quanto accaduto, cerca conforto nell'alcol, la protagonista finisce così da uno psicologo che le consiglia di scrivere un diario e raccontare ogni cosa: l'ultima volta che ha parlato con suo fratello, i momenti belli e brutti, la sua infanzia insomma buttare fuori quello che prova.  Abbiamo quindi dei capitoli trattanti il diario riguardo al passato e degli altri sul presente e su come sta affrontando la situazione.
Notiamo la distinzione netta su com'era prima che suo fratello morisse e come invece si è spenta dopo, questo ci fa capire il dolore che ha provato e come stava prendendo piede nella sua vita al punto da non riuscire più ad apprezzare le piccole cose, a complicare tutto e la presenza del fratello in casa: foto che spariscono, si sente il suo odore, incubi in cui muore tutte le volte insomma cosa sta accadendo? è il modo di Tyler di comunicare con lei?.
Si cercherà di capire cosa ha portato il ragazzo a questo gesto e come Lexie può andare avanti e non sentirsi in colpa.
Se è un libro emozionante che cercate non è questo il caso, è più la testimonianza di una persona entrata in un tunnel senza uscita che cerca di trovare la luce, affrontando tutto ciò che le fa più paura e facendo uscire tutte le emozioni che le tolgono il respiro.

Il voto che sento di dargli è di 3 gattini su 5


Vi piace? cosa ne pensate?

You Might Also Like

1 commenti

  1. Avevo intensione di leggere questo libro, le tue riflessioni mi hanno convinta del tutto. Bella recensione :)

    RispondiElimina

Sei passata/o dal mio angolino, fammelo sapere lasciando un commento.

Ultimi commenti

2017 Reading Challenge

Eika has read 11 books toward her goal of 100 books.
hide